Una mamma gioca con suo figlio in piscina
Conci-World 

Estate sicura con le regole di balneazione salvavita

«Bambini sempre sott'occhio – I più piccoli a portata di mano»: questa è la regola di balneazione n° 1 stilata dalla Società Svizzera di Salvataggio e promossa da CONCORDIA insieme all'UPI, Ufficio prevenzione infortuni. La mascotte Conci si prepara ad incontrare grandi e piccini nella 9a edizione del tour delle piscine che lo porterà con il suo stand in 50 strutture balneari della Svizzera.

I bambini sono attratti dall'acqua, amano giocare e divertirsi nell'acqua o vicino ad essa. Visto però che i pericoli sono sempre in agguato, è di vitale importanza tenerli sempre sott'occhio. Un bambino può infatti inabissarsi e annegare in meno di 20 secondi, quasi sempre in silenzio. La dinamica più frequente è la caduta in acqua; segue l'inabissamento improvviso, che spesso passa inosservato. In tutti i casi la causa principale è la disattenzione o la sorveglianza insufficiente da parte degli adulti.

 

Suggerimenti dell’UPI, Ufficio prevenzione infortuni:
  • Bambini piccoli: rimani sempre nelle loro immediate vicinanze, a meno di 2 metri o 3 passi.
  • Ricorda che sei responsabile della sicurezza di tuo figlio e che non puoi delegare questo compito al bagnino, anche nelle piscine sorvegliate.
  • Bambini tra 6 e 9 anni: se sanno nuotare, fagli assolvere il Controllo della sicurezza in acqua CSA (swimsports.ch, swiss-swimming.ch, sss.ch)
  • A bordo di un natante tutti, adulti e bambini, devono indossare un giubbotto di salvataggio di taglia adeguata.