Zwei CONCORDIA Mitarbeitende unterhalten sich zum Homeoffice-Modell

Lavorare in home office: visita a Miriam Mastropietro

Il visitatore che a Malters varca la soglia della CONCORDIA viene accolto in un ambiente famigliare, protetto, quasi idilliaco. Difficile non sentirsi benvenuti: l’ufficio si trova all’interno di un’abitazione privata, la casa di Miriam Mastropietro.

Prestazioni a favore delle famiglie

Prestazioni a favore delle famiglie

«Una gerente d'agenzia locale beneficia di ottime prestazioni sociali.»

Stima

Stima

«Mi sento molto apprezzata dalla CONCORDIA, sia come persona sia come professionista.»
 

Formazione e perfezionamento professionale

Formazione e perfezionamento professionale

«La CONCORDIA mi sostiene e offre anche corsi di perfezionamento professionale.»


 

Miriam Mastropietro lavora da casa. L’home office le consente di conciliare perfettamente famiglia e lavoro. La gerente d'agenzia locale Miriam Mastropietro segue dal 2008 gli assicurati della CONCORDIA di Malters. Nell’intervista racconta il suo percorso di carriera e offre uno spaccato della sua vita quotidiana, mettendo in luce perché il telelavoro sia stato decisivo per rimettersi in gioco professionalmente dopo gli anni dedicati alla famiglia.

Dal tirocinio commerciale a responsabile d’agenzia

«Da bambina sognavo di diventare maestra, ma oggi penso che non sarebbe stata la professione giusta per me», racconta Miriam Mastropietro. Terminata la scuola opta comunque per un tirocinio commerciale presso una compagnia assicurativa a Lucerna, perché «si diceva che banche e assicurazioni davano una buona formazione di base», ricorda. Durante il tirocinio Miriam Mastropietro ha modo di conoscere diversi ambiti, dalla contabilità fino al reparto danni e, conclusa con successo la formazione, accetta la proposta di dirigere una nuova agenzia, da aprirsi a Hochdorf. Giovanissima, a soli diciotto anni, è già capo d’agenzia, con due collaboratori dei servizi esterni alle sue dipendenze.

«Ma avevo voglia di fare anche altre esperienze. Mi piace lavorare in ambienti dinamici e così mi sono avventurata nel settore dei media. Nel servizio abbonamenti di un quotidiano mi sono fatta le ossa nel campo del servizio alla clientela e dei reclami. Poi sono passata alla radio, come segretaria di redazione. È stato un periodo molto bello e movimentato!»
 

Home office, la porta per il ritorno alla vita professionale


Dopo la nascita del primo figlio Miriam Mastropietro cambia di nuovo e, mamma a tempo pieno, matura esperienza nel settore famiglia. L’anno successivo arriva la seconda. «Ho veramente apprezzato questa pausa, ma quando i figli ormai frequentavano la scuola ho avvertito il desiderio di riaffacciarmi sul mercato del lavoro e di contribuire al budget familiare», prosegue Miriam Mastropietro. E quando in un giornale locale legge un’inserzione della CONCORDIA in cui si cercava una gerente d'agenzia locale a Malters in home office, non ha dubbi: poter lavorare da casa era infatti una premessa indispensabile per fare questo passo. L’esperienza maturata nel ramo assicurativo e a contatto con la clientela hanno poi giocato a suo favore così che nell’agosto 2008 Miriam Mastropietro ottiene il posto di gerente d'agenzia locale a Malters.
 

Telelavoro, tanti vantaggi per tutta la famiglia 

«Mio marito ha sostenuto fin dall’inizio il progetto. Insieme abbiamo adibito a ufficio una stanza della nostra casa, dove posso chiudere la porta quando sto lavorando o ho clienti in visita. In questo modo riesco a separare chiaramente la sfera privata da quella professionale», spiega Miriam Mastropietro, che lavora al 70 % con orari di apertura stabiliti, per proseguire: «In agenda però ho appuntamenti anche al di fuori degli orari convenzionali, visto che molti dei miei assicurati sono a loro volta impegnati professionalmente. Fa parte del servizio alla clientela, a mio parere».

Miriam Mastropietro lavora da sola e si organizza in modo completamente autonomo: «Per me è la soluzione ideale. Quando sono in ufficio, sono in ufficio. L’home office mi consente di conciliare perfettamente famiglia e lavoro. Quando i bambini erano piccoli uscivano la mattina per andare a scuola e io lavoravo fino alle 11.30. Poi era ora di preparare il pranzo e di dedicarmi a loro. Di pomeriggio ero di nuovo in ufficio. Quando erano malati potevo accudirli senza problemi, senza dover assentarmi dal lavoro e organizzare un supporto, visto che ero già a casa. Grazie al telelavoro ho sfruttato e sfrutto tutt'oggi al meglio la mia giornata. Non perdere tempo per andare in ufficio è un vantaggio anche ora che i miei figli sono adulti».
 

«Degna di fiducia»

Per gli assicurati della CONCORDIA di Malters, Miriam Mastropietro è un punto di riferimento: «Qui ci si conosce tutti un po’. Ad esempio mi capita di incontrare e di intrattenermi con le mie clienti e i miei clienti mentre sto facendo la spesa. Apprezzo questo contatto diretto, personale e sono contenta se posso aiutare e consigliare i miei assicurati. Spesso sono domande riguardanti il conteggio delle prestazioni o se qualcosa è coperto o meno dall’assicurazione». E se ogni tanto la conversazione esce dall’ambito strettamente assicurativo, non è un problema. Miriam Mastropietro si identifica nel suo ruolo ed è pronta a dare una mano anche in altre situazioni, se richiesto: «Ad esempio ho aiutato una mia cliente a scegliere la pietra tombale per il marito da poco deceduto». E i suoi assicurati ricambiano, non facendo segreto di apprezzare il suo modo di fare amichevole e disponibile: un’ottima pubblicità.
 

Doti comunicative e una buona rete sociale 

«Per questo lavoro occorre amare il contatto con la gente, essere estroversi e interagire con gli altri. Disporre di una buona rete di contatti è sicuramente vantaggioso. Chi desidera lavorare come gerente d'agenzia locale deve inoltre essere predisposto all’attività di vendita, poiché l’acquisizione di nuovi clienti è un elemento basilare di questo profilo professionale. Bisogna esserne consapevoli», spiega Miriam Mastropietro, che aggiunge: «Non è sempre facile stabilire dei confini chiari tra lavoro e vita privata. Ma non è che stando a casa i dossier e le pratiche si evadano da soli. Anche l’home office richiede una piena concentrazione!».

Gli orari di apertura sono esposti, ma non tutti li conoscono. «Non ho mai mandato via qualcuno che si è presentato sulla mia porta di casa fuori orario», afferma Miriam Mastropietro che ricorda addirittura di una volta in cui è stata sorpresa da un cliente mentre stava passando l’aspirapolvere in soggiorno. Al momento tutti e due si sono spaventati a morte, ma ancora oggi al solo ricordo scoppiano a ridere.
 

Indipendenza sì, ma con un datore di lavoro sicuro

Le gerenti e i gerenti d'agenzia locale lavorano da casa o in un ufficio nelle vicinanze. Sebbene si organizzino in modo autonomo, non sono tuttavia abbandonati a sé stessi, bensì fanno parte del più grande team dell’agenzia della CONCORDIA di riferimento, con cui si incontrano regolarmente e sono in stretto in contatto. «La CONCORDIA mi sostiene e offre anche corsi di perfezionamento professionale. La collaborazione con la Sede principale funziona a meraviglia, è un dare e un ricevere. Mi sento molto apprezzata dalla CONCORDIA, sia come persona sia come professionista», conclude Miriam Mastropietro. Le gerenti e i gerenti d'agenzia locale sono assunti dalla CONCORDIA con un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Percepiscono ottime prestazioni sociali e beneficiano dei vantaggi offerti da un datore di lavoro sicuro.

 

Lavorare da casa: candidatevi!

La CONCORDIA è vicina ai propri clienti. Per garantire anche in futuro il contatto personale con le nostre assicurate e i nostri assicurati, cerchiamo persone estroverse, dotate di uno spiccato orientamento alla clientela, da assumere come gerenti d'agenzia locale.


Vai alle offerte di lavoro