Junge liest ein Buch und schaut Mädchen mit orangem Ball an.
 

Un caso per concordiaMed: bambini con il mal di pancia

Quando i bambini si lamentano di mal di pancia, spesso per i genitori non è facile valutare la situazione. Si tratta forse di semplice malumore oppure di qualcosa di più serio? Ed è proprio su questo caso che si chinerà oggi concordiaMed. In questa serie di contributi, vi presentiamo dei casi reali trattati da concordiaMed. Avete anche voi delle domande d’ordine medico? Non esitate a rivolgervi a concordiaMed: il servizio telefonico di consulenza medica della CONCORDIA rimane a vostra completa disposizione 24 ore su 24.

Un bambino ha mal di pancia e si tiene le mani sul ventre dolorante.

Lunedì mattina: la Signora D., inquieta per il figlioletto di quattro anni, chiama concordiaMed: Da tre giorni, Lukas soffre di dolori alla pancia. All’inizio ha vomitato due volte. E da ieri gli è anche venuta la febbre a 38.5. Ora vuole semplicemente rimanere a letto ed essere lasciato tranquillo. Pensa che dovrei portarlo dal medico?

Consulente di concordiaMed: Mangia e beve normalmente?

Signora D.: Mangia unicamente degli Zwieback e beve solo del tè. Ha vomitato l’altro ieri e da allora più nulla.

Consulente: Lukas è in grado di dire con esattezza dove prova dolore?

Signora D.: Sì, indica l’ombelico.

Consulente: Chieda a Lukas di coricarsi sulla schiena e di tendere le gambe, in modo che possa palpare la sua pancia. Riesce a tendere le gambe senza provare dolore?

Signora D.: Sì, senza difficoltà.

Consulente: Ora tasti il suo ventre. È molle? O piuttosto duro? Oppure ha l’impressione che sia gonfio?

Signora D.: Il suo ventre è molle. E non è gonfio.

Consulente: Bene. Ora chieda a Lukas di alzarsi.

Signora D.: Non vuole. Dice che gli fa troppo male. Già stamattina ho dovuto portarlo alla toilette perché rifiutava di alzarsi e di camminare.

Consulente: Allora proviamo qualcos’altro: chieda a Lukas di rimanere coricato sulla schiena. Ora prema leggermente il suo ventre, a destra sotto l’ombelico, a metà strada tra quest’ultimo e il bacino. Poi rilasci velocemente la pressione. Come reagisce Lukas?

 

Alcuni istanti più tardi

 

Signora D.: Ha subito pianto a dirotto quando ho tolto la mano. Visibilmente prova molto dolore.

Consulente: La manovra appena effettuata è conosciuta con il nome di segno di Blumberg. Il «dolore di rimbalzo» evidenziato è un sintomo caratteristico in caso di sospetta appendicite. Le raccomando di portare immediatamente Lukas dal pediatra per ulteriori accertamenti. In caso di appendicite, Lukas potrebbe eventualmente essere operato.

 

Il giorno seguente la consulente richiama la Signora D.: il pediatra ha escluso il rischio di appendicite e ha ordinato una terapia farmacologica, confermando che la scelta di far visitare Lukas da un medico sia stata giudiziosa.

Avete delle domande riguardanti altri argomenti medici?

concordiaMed è il servizio di consulenza telefonica della CONCORDIA disponibile 24 ore su 24. Un team di specialisti qualificati risponde telefonicamente alle vostre domande e chiarisce i vostri dubbi in materia di malattia, infortunio, prevenzione e maternità. concordiaMed è il punto di riferimento anche in casi d'urgenza all'estero. La consulenza è gratuita per gli assicurati della CONCORDIA.

Informazioni relative a concordiaMed

Telefono +41 41 210 02 50