Un ragazzo legge un libro. assicurazione sanitaria

Conciliare con successo famiglia e professione: una visita alla casa-ufficio di Fabienne Fernandez

Adligenswil è una ridente località di oltre 5’000 abitanti con una vista stupenda sull’arco alpino. Qui abita e lavora Fabienne Fernandez, gerente d’agenzia locale della CONCORDIA. Nell’intervista ci racconta come riesce ad accudire da sola le due figlie e, grazie al telelavoro, a seguire le affiliate e gli affiliati della CONCORDIA.

Prestazioni a favore delle famiglie

Prestazioni a favore delle famiglie

«La CONCORDIA è un datore di lavoro attento alle esigenze delle famiglie, che sostiene con contributi supplementari per il nido nonché con assegni per i figli e di formazione.»
 

Stima

Stima

«Lavorare da casa non mi impedisce di sentirmi parte della famiglia CONCORDIA.»

Cassa pensione

Cassa pensione

«Guardo il futuro con serenità. La Cassa pensione della CONCORDIA è interessante e sicura.»

 

 

Fabienne Fernandez è una telelavoratrice. La gerente dell’agenzia locale della CONCORDIA di Adligenswil segue nella sua casa-ufficio oltre 1’000 persone assicurate. Un esordio folgorante: nell’estate 2017 Fabienne Fernandez ha preso in carico l’agenzia locale della CONCORDIA di Adligeswil allargandone in tempo record il giro di attività. Fabienne Fernandez è dinamica, crede nel proprio lavoro e capisce al volo le persone che gli stanno di fronte. Non a caso oltre 1’000 assicurate e assicurati della CONCORDIA quando è in gioco la salute si affidano a lei.

Dal tirocinio commerciale alla gestione di un club

I primi passi nel mondo del lavoro Fabienne Fernandez li compie con un tirocinio commerciale, a cui affianca in seguito un’esperienza nel settore delle ristorazione e dell'intrattenimento, assumendo a 25 anni la direzione di un club. Un’occasione da non perdere e al contempo un impegno di grande responsabilità: Fabienne Fernandez era la colonna portante del locale, coordinava tutto, dagli acquisti alla gestione dei 20 collaboratori a tempo parziale. E durante i fine settimana lavorava di persona dietro al bancone del bar. «Anche se eravamo aperti solo il venerdì, il sabato e la domenica, un mestiere così non lo si può fare per tutta la vita», racconta. Quando ha iniziato ad accarezzare l’idea di avere un bambino, ha realizzato velocemente che un'attività che la impegnava tutti i week-end per trenta ore e creare una famiglia erano due cose incompatibili. Così si è lasciata alle spalle il club per entrare nel reparto contabilità di un ufficio.
 

Intermezzo spagnolo e rientro in Svizzera: madre single in cerca di lavoro

Per motivi privati si è poi trasferita in Spagna, dove sono nate le due bambine. Quando le figlie avevano rispettivamente tre e cinque anni è tornata in Svizzera. «È stata un’amica a segnalarmi che la CONCORDIA stava cercando una gerente d'agenzia locale. Inizialmente ero restia. Pensavo che cercare di "rifilare assicurazioni alla gente" non fosse proprio il lavoro che facesse per me. Poi il vantaggio di poter lavorare da casa ha avuto il sopravvento e mi sono candidata. Nel frattempo so che la vendita rappresenta solo una parte della mia attività quotidiana e che non devo "rifilare" niente a nessuno.»
 

Telelavoratrice di successo

Cosa la ha aiutata all’inizio? Fabienne Fernandez: «Sono una persona aperta ed estroversa. Mi piace stare a contatto con la gente. Inoltre, grazie alle bimbe e alla mia esperienza precedente nel club, dispongo di una ampia rete di contatti. Anche quando mi sono trasferita in Spagna non ho mai rotto i ponti con gli amici e i conoscenti in Svizzera».

Professionalità e fiducia sono in ogni caso i pilastri su cui si basa l'attività di una gerente locale, sia nel rapporto con i nuovi clienti sia con gli assicurati di vecchia data. Fabienne Fernandez si sente responsabile per i «suoi» assicurati e desidera consigliarli nel miglior modo possibile. La sua carta vincente? Una relazione personale. I suoi affiliati sanno di potersi fidare: «Se dopo una consulenza un cliente è incerto, gli lascio sempre del tempo per pensarci su, non cerco mai di spingerlo a firmare subito».

E clienti soddisfatti fanno volentieri buona pubblicità. Così in paese si è sparsa velocemente la voce che Fabienne Fernandez era affidabile. «Il passaparola è un ottimo sistema», ci conferma la gerente. Inoltre, parlando un eccellente spagnolo, Fabienne Fernandez è capace di instaurare velocemente un rapporto di fiducia anche con chi è di madrelingua spagnola o comunque non mastica lo svizzero-tedesco. «Nella regione spagnola in cui abitavo si parlava dialetto e io mi sentivo completamente sperduta. Capisco benissimo come si sentono gli stranieri che si trasferiscono in Svizzera.» Fabienne Fernandez sa cosa vuol dire empatia e riesce a immedesimarsi nel prossimo. «Non sono una venditrice, sono una "service provider", offro servizi» afferma convinta, «ma quando occorre, so anche mettere dei paletti, per proteggermi».
 

Una pausa per la famiglia non è un'interruzione della carriera

Che consiglio daresti ad altre madri che desiderano rientrare sul mercato del lavoro dopo aver interrotto la carriera per dedicarsi ai figli? «Tante donne ritengono di essere rimaste troppo a lungo fuori dal mondo professionale, interpretando la fase in cui sono state "solo" madri e casalinghe come un vuoto, il famigerato "buco nel curriculum". Così facendo si auto-penalizzano», afferma Fabienne Fernandez. «Io sono rimasta a casa per circa cinque anni. L’avventura di diventare madre e creare una famiglia, con tutte le incognite e nuove esperienze che comporta e il talento organizzativo che richiede, dovrebbe essere riconosciuta e ricompensata come perfezionamento professionale. È un periodo ricchissimo dal punto di vista formativo.»

Telelavoro: separare la sfera privata da quella professionale

Il telelavoro offre molta libertà, ma al contempo richiede grandi doti organizzative. «Possiamo strutturare le nostre attività autonomamente, ma dobbiamo naturalmente attenerci a orari di apertura fissi. Il lavoro è vario, stimolante e mi offre molte opportunità. Avere una buona rete di contatti è sicuramente vantaggioso», racconta Fabienne Fernandez. «Consiglio tuttavia di ponderare bene la decisione. Non è detto che lavorare da casa sia la soluzione ottimale per tutti, per me però è perfetto.» Non è complicato tracciare un confine netto tra lavoro e vita privata quando si lavora in home office? «Alle volte è difficile mettere un punto fermo e staccare la spina. In questo caso occorre non dimenticare se stesse e agire di conseguenza.»

La cosa più importante è l'apertura al prossimo, perché la relazione con i clienti si nutre di contatti umani, non di assicurazioni. Per le sue assicurate e i suoi assicurati Fabienne Fernandez è un punto di riferimento, la persona a cui affidano qualcosa di personale e intimo come la propria salute e a cui si rivolgono in una circostanza così delicata come la malattia.

Un datore di lavoro sicuro

Le gerenti e i gerenti d'agenzia locale sono assunti dalla CONCORDIA con un contratto di lavoro a tempo indeterminato e beneficiano quindi delle condizioni vantaggiose di un datore di lavoro fisso. «La CONCORDIA offre ottime prestazioni sociali e opportunità di guadagno. La funzione di gerente d'agenzia locale mi consente di conciliare facilmente famiglia e professione. Inoltre posso frequentare diverse formazioni, utili per la mia carriera.»

Sebbene l’idea di lavorare per un assicuratore malattia all’inizio non l’attirasse molto, oggi Fabienne Fernandez è una gerente d'agenzia locale di successo. Forte di una volontà di ferro, di una intensa carica di energia e di un modo di fare cortese e orientato alla clientela, Fabienne Fernandez ha trovato la professione in cui mettere a frutto le sue precedenti esperienze professionali, le sue conoscenze linguistiche e la sua rete di contatti.

Fate il primo passo: candidatevi!

La prossimità alla clientela è un punto di forza della CONCORDIA. Per garantire anche in futuro questo contatto personale, cerchiamo persone estroverse, dotate di uno spiccato orientamento alla clientela da assumere come gerenti d’agenzia locale.

Vai alle offerte di lavoro